Congedo matrimoniale (Art. 80) – CCNL Vigilanza Privata

Condividi:

Il dipendente che contrae matrimonio ha diritto, sempre che abbia superato il periodo di prova, ad un congedo straordinario di quindici giorni di calendario senza decurtazione della retribuzione ai sensi dell’art. 113, comma secondo, punto 1.

La richiesta di congedo matrimoniale deve essere avanzata dal lavoratore con almeno venti giorni di anticipo.

Il personale ha l’obbligo di esibire, alla fine del congedo matrimoniale, regolare documentazione dell’avvenuta celebrazione. Tale congedo non sarà computato nel periodo annuale di ferie.